Sperimentazione tariffaria pompe di calore

Dal 1° luglio 2014 la nuova tariffa sperimentale per clienti domestici con pompa di calore (Tariffa D1)

 

Per tutti i clienti domestici che per il riscaldamento individuale dell'abitazione di residenza utilizzano unicamente pompe di calore elettriche, dal 1° luglio 2014 l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente consente di sperimentare una nuova tariffa (chiamata D1), relativa ai servizi di rete ed agli oneri generali di sistema.
Tale tariffa, a differenza delle attuali tariffe domestiche che prevedono un corrispettivo variabile (euro/kWh) crescente al crescere dei consumi, è caratterizzata da un prezzo unitario costante.
La nuova tariffa potrà essere applicata alle forniture di energia elettrica sia in maggior tutela, sia con contratti di mercato libero (per i soli venditori che aderiscono alla sperimentazione).

Il CLIENTE che intenda aderire alla sperimentazione deve presentare a partire dal 1° luglio 2014 ed entro il 31 dicembre 2016 (deliberazione ARERA n. 582/2015/R/eel del 2 dicembre 2015) richiesta al PROPRIO VENDITORE, redatta secondo apposita modulistica approvata dall'Autorità con determina n. 9/2014 - DIUC del 20 maggio 2014.

Ulteriori informazioni inerenti i requisiti e le modalità di adesione, la possibile convenienza economica in diverse situazioni sono disponibili sul sito:
www.autorita.energia.it/it/pompedicalore.htm

RISERVATO AI VENDITORI DI ENERGIA ELETTRICA

Ai sensi del comma 5.8 della deliberazione ARERA n. 205/2014/R/EEL dell’8 maggio 2014, al fine di garantire un’efficace gestione degli scambi informativi e documentali tra distributori e venditori aderenti alla sperimentazione tariffaria, l’indirizzo di posta elettronica certificata da utilizzare solo per tale finalità è:
pompedicalore@cert.set.tn.it