Ricognizione delle reti private esistenti

Delibera AEEG 165/13/R/EEL

 
 

La delibera AEEG 165/2013/R/EEL  per la ricognizione delle reti private diverse dalle RIU prevede che i gestori di tali reti inviino entro il 17 luglio all’impresa distributrice responsabile una dichiarazione, sottoscritta dal legale rappresentante, predisposta utilizzando il modello in allegato, contenente le seguenti informazioni:
a. dati anagrafici e fiscali del gestore della rete elettrica,
b. dati anagrafici e fiscali del proprietario della rete elettrica,
c. personale di riferimento del predetto gestore,
d. comune/i e provincia/e il cui territorio è interessato dalla presenza della rete elettrica;
e. indicazione, per ciascun livello di tensione e con riferimento alla data di entrata in vigore del presente provvedimento, del:

  • numero e natura delle unità di consumo connesse alla rete e ragione sociale del relativo cliente finale;
  • elenco delle unità di produzione di energia elettrica (UP) connesse alla rete, indicazione del codice Censimp dei relativi impianti, indicazione del codice RUP dell’UP, se presente, e della ragione sociale del relativo soggetto responsabile (produttore);
  • numero, localizzazione e livello di tensione dei punti di connessione con le reti pubbliche e, se  presente, del relativo POD;

f. schema unifilare della rete privata, ivi incluso lo schema dell’impianto elettrico per la connessione della rete privata alla rete pubblica indicante i confini di proprietà degli impianti, con l’indicazione dei livelli di tensione, nonché dei punti di connessione delle unità di produzione e di consumo alla medesima rete privata;
g. estratto di mappa catastale relativo ai terreni su cui insiste la rete privata indicando i riferimenti dei proprietari di ciascuna particella catastale;
h. presenza o meno delle caratteristiche previste per i Sistemi di Distribuzione Chiusi dall’articolo 28, della direttiva 2009/72/CE (si veda anche la nota interpretativa della Commissione Europea del 22 gennaio 2010);
i. presenza o meno dei requisiti affinché la rete possa essere considerata una Altra Rete Privata Esistente ai sensi della delibera 165/2013.

La documentazione dovrà essere inviata tramite raccomandata A/R all’indirizzo  di posta:
SET Distribuzione S.p.A. – via Fersina, 23 - 38123 – Trento
avendo cura di indicare nell’ oggetto: Ricognizione altre reti private

Per maggiori informazioni consultare il sito dell'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA)