Continuità del servizio

 

Grazie ai rilevanti investimenti effettuati negli ultimi anni e alle tecniche automatiche di selezione dei guasti, negli ultimi anni è molto migliorata la continuità del servizio fornito agli utenti SET in tutti i comuni serviti.

L’Autorità di controllo premia ogni anno SET per questi risultati in quanto costantemente e significativamente migliori degli standard fissati.

Di seguito sono presentati gli indicatori annuali relativi al numero medio e alla durata media delle interruzioni subite dagli utenti BT connessi alla rete di SET Distribuzione.
 


La rete elettrica, anche se progettata, costruita e gestita correttamente, è sempre soggetta a perturbazioni durante il normale esercizio, dovute principalmente a:

 

  • Variazioni o squilibri di carico
  • Disturbi generati da apparecchiature o impianti ad essa connesse
  • Guasti, per la maggior parte dovuti ad agenti esterni, che possono anche provocare interruzioni nella fornitura

I principali disturbi della tensione che possono creare fastidi sugli impianti utilizzatori sono in genere:

  • Buchi di tensione
  • Interruzioni dell’alimentazione
  • Sovratensioni transitorie
  • Variazioni lente di tensione
  • Fluttuazioni di tensione, dette Flicker
  • Armoniche
  • Mancanza di simmetria tra le fasi
  • Variazione della frequenza

Tali disagi possono essere innescati da eventi atmosferici, guasti di componenti della rete di distribuzione e pure da impianti utilizzatori mal progettati o mal mantenuti.

Come proteggersi
Il contenimento degli effetti dei disturbi, può essere ottenuto operando sia sulle singole apparecchiature, adottando livelli di immunità più elevati, sia sull’impianto, attenuando la propagazione dei disturbi stessi.
Qualunque sia l’approccio è fondamentale appoggiarsi a consulenti ed impiantisti di comprovata esperienza, che a seguito di un approfondito studio tecnico possano identificare la soluzione più appropriata caso per caso.