Comunità di energia rinnovabile (CER)

 

Costituite da gruppi di soggetti in grado di produrre, consumare e condividere energia da fonti rinnovabili

Definizione di Comunità energetica
La comunità di energia rinnovabile è un soggetto giuridico definito da ARERA, con Delibera 318/2020/R/EEL, che presenta le seguenti caratteristiche:

  • si basa sulla partecipazione aperta e volontaria, è autonomo ed è effettivamente controllato da azionisti o membri che sono situati nelle vicinanze degli impianti di produzione detenuti dalla comunità di energia rinnovabile;
  • i cui azionisti o membri sono persone fisiche, piccole e medie imprese (PMI), enti territoriali o autorità locali, comprese le amministrazioni comunali, a condizione che, per le imprese private, la partecipazione alla comunità di energia rinnovabile non costituisca l’attività commerciale e/o industriale principale;
  • il cui obiettivo principale è fornire benefici ambientali, economici o sociali a livello di comunità ai propri azionisti o membri o alle aree locali in cui opera, piuttosto che profitti finanziari.

Condizione necessaria per la costituzione di una Comunità di Energia Rinnovabile
I membri, ovvero azionisti della configurazione, devono essere titolari di punti di connessione su reti elettriche di bassa tensione alimentati dalla medesima cabina secondaria di trasformazione media/bassa.

Associazione punti di connessione (POD) alla cabina secondaria di trasformazione media/bassa
Il primo passo per costituire una comunità energetica è quello di conoscere da quale cabina sono alimentati i POD che la costituiscono. Per i clienti connessi alla rete di SET Distribuzione, il richiedente può inoltrare apposita richiesta, anche per conto di altri titolari, tramite posta elettronica certificata all’indirizzo info@cert.set.tn.it. La richiesta deve avere per oggetto “Comunità di Energia Rinnovabile” e deve contenere, oltre all’indicazione del Comune dove verrà realizzata, anche:

  • una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (in caso di richiesta presentata per conto di altri) con cui il richiedente dichiara di aver ottenuto le autorizzazioni da parte di tutti i membri per i quali richiede la verifica di appartenenza alla medesima cabina secondaria.
  • Utilizzare il seguente modello:
  • un file, in formato excel, contenente per ciascuna riga il codice POD per il quale è necessario verificare l’appartenenza alla cabina secondaria e il codice fiscale del richiedente.
    Utilizzare il seguente modello:

SET Distribuzione fornirà risposta al richiedente e per conoscenza al GSE, entro 10 giorni lavorativi dalla ricezione della richiesta, a mezzo PEC, in merito all’associazione, di ogni POD segnalato, alla cabina secondaria di alimentazione.

A seguito del riscontro ottenuto da SET Distribuzione, il richiedente potrà presentare apposita richiesta di riconoscimento della Comunità di Energia Rinnovabile al Gestore dei Servizi Energetici (GSE), entro 180 gg.